Vellutata di ceci con funghi misti

Le vellutate sono, per me, il comfort food ideale nei mesi freddi; calde, soffici e appaganti. Le varianti sono tante…

Vellutata di ceci e patate con funghi trifolati

Nella dispensa di casa ho un ripiano dedicato ai legumi, quasi tutti provengono dal Salento, dono di mia suocera Imma. Almeno due volte l’anno Imma e Uccio (mio suocero) confezionano il “pacco da giù” pieno di bontà salentine: tarallini, polpette, dolci, farine, caffè quarta, pasta fatta in casa, ecc. I legumi sono conservati in sacchi di lino, realizzati da mia suocera, cose di altri tempi!

Ma torniamo alla ricetta, che in questo caso vede i legumi trasformati in vellutata. Avevo messo in ammollo 1 kg di ceci, e ho fatto 4 ricette differenti. Premessa: quando non ho tanto tempo cucino i legumi in abbondanza e poi una parte la congelo, per le giornate piene! Per la vellutata occorrono:

Ingredienti per 4 persone

500 g di ceci lessati (anche quelli in barattolo)

2 patate

brodo vegetale circa 1 litro

carota. sedano e cipolla

Per il condimento della vellutata

400 g di funghi misti

aglio, prezzemolo e peperoncino

scaglie di grana

 

Come preparare la vellutata di ceci

In una pentola (io uso quella di terracotta) mettete il soffritto di sedano, carota e cipolla con un filo d’olio d’oliva, fate soffriggere per qualche minuto. Aggiungete i ceci già lessati, le patate tagliate a pezzi, coprite con il brodo vegetale e fate cuocere per almeno 15 minuti. Nel frattempo mettete a cuocere i funghi. Prendete una padella, mettete un filo d’olio, l’aglio e il peperoncino e fate soffriggere per qualche minuto, aggiungete i funghi e proseguite la cottura.

Frullate i ceci e le patate, per creare una vellutata (se necessario aggiungete brodo caldo), guarnite con i funghi, un filo d’olio e le scaglie di parmigiano.

La ricetta si presta a numerose varianti, dalle più rustiche a quelle più “chicchettose”. Un’idea carina, per una cena romantica, è guarnire la vellutata con piccoli bocconcini di orata panata e fritta; oppure con gamberi scottati. Se volete andare sul rustico, mettete sopra la vellutata delle fettine di crudo passate al grill, con dei bocconcini di pane abbrustolito.

Ceci

Come cucinare i ceci:

Tutti i libri di cucina, le ricette, gli chef, vi diranno che i ceci vanno messi in ammollo in acqua fredda, senza sale, per almeno 12/24 ore. La cottura deve essere fatta a fuoco lento e il sale deve essere aggiunto alla fine. Poi, ci sono gli arcani misteri… Mia suocera mette in ammollo i ceci in acqua bollente con il sale. Poi li cucina con altra acqua bollente per diverse ore, e sono i ceci più buoni che io abbia mai mangiato!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...