Insalata primaverile con uova sode fritte

Daikon, carote, fiori eduli, ravanelli e insalatine, questi gli ingredienti per un’insalata dal perfetto stile primaverile, arricchita da un delizioso e croccante uovo sodo fritto!

Insalata primavera con uova sode fritte

La primavera è freschezza, vivacità, colore, per questo ho voluto realizzare questo piatto, che con la sua semplicità e con ingredienti freschissimi e di ottima qualità, riesce a catturare le sfumature di una delle stagioni più belle che ci sia.

Con la bella stagione arrivano le insalatine, fresche e variegate, l’importante è scegliere prodotti locali, appena raccolti e senza l’utilizzo di pesticidi o sostanze chimiche. Insomma no alle mega buste formato famiglia, già lavate, del supermercato e sì ai prodotti a kmo dei piccoli produttori. Le materie prime della ricetta di oggi provengono  dalle campagne romane, e precisamente dal Mercato Contadino dei Castelli Romani.

 In questo mercato trovi diverse aziende, tutte a conduzione familiare, che con amore e impegno offrono a tutti noi prodotti freschi, di stagione e locali. Tutte le verdurine dell’insalata provengono da un’azienda storica che nasce nei primi anni del 1900 nel Salernitano e si sviluppa nel Lazio, intorno al 1930, Terre di Nunzia. Mi piace fare la spesa da loro per vari motivi, intanto, perché è piacevolissimo parlare con Antonia e Amalia (il boss e la Chef), hanno sempre prodotti freschissimi e di stagione, e poi perché ti offrono sempre tanti spunti e ricette per utilizzare i loro prodotti.

Nella ricetta ho cercato di valorizzare al meglio queste splendide materie prime.

La ricetta di oggi è semplice, ma al tempo stesso ricca e particolare. Per realizzarla ho utilizzato prodotti non proprio usuali: il daikon, i fiori eduli e l’acidulato di umeboshi, vediamo cosa sono e come utilizzarli in cucina.

  • Daikon, radice bianca molto diffusa nella cucina orientale. Ricco di sali minerali, vitamina C e fibre. Ottimo per chi segue una dieta detox, soprattutto nei mesi successivi all’inverno. Ottimo consumato a crudo, ma buono anche nelle zuppe o nelle minestre, fritto, al forno, ecc.
  • Fiori eduli, non tutti i fiori sono commestibili, quindi non avventuratevi senza sapere cosa mettete sotto i denti. I fiori eduli potete trovarli nei negozi bio ma anche al mercato, oppure potete coltivarli voi stessi, facendovi aiutare dal vostro vivaio di fiducia. Attenzione, non mangiare i fiori coltivati per scopo ornamentale! Una piccola chicca…chi di voi sapeva che i fiori di magnolia sono commestibili?
  • Acidulato di umeboshi, è un condimento molto utilizzato in Giappone. Si ricava dalle prugne umeboshi, che vengono raccolte ancora acerbe, poi fatte essiccare e messi sotto sale in barili di legno.

Ingredienti per l’insalata primavera e uova sode fritte (2 persone)

un mazzetto di ravanelli

daikon

fiori eduli

1 carota

canasta

4 uova (2 a testa)

acqua e farina

pane grattugiato

olio di arachidi per friggere

acidulato di umeboshi

1 cucchiaino di senape

uno cucchiaio di olio d’oliva

semi misti

Prepariamo le uova sode fritte

In un pentolino mettete dell’acqua e portate a bollore, abbassate la fiamma e con una schiumarola adagiate le uova, cuocete per circa cinque minuti. Passate le uova in acqua fredda e sbucciatele. In una ciotola aggiungete circa 50 g di farina e iniziate ad amalgamare con l’acqua, dovete ottenere una pastella non molto fluida. Passate le uova prima nella pastella e poi nel pane grattugiato. Friggete fino a doratura.

Assembliamo il piatto

Tagliate il daikon a fettine sottilissime, stessa cosa con le carote e con i ravanelli; lavate le insalatine e i fiori eduli (fate attenzione perché sono delicatissimi). Nel piatto adagiate i singoli ingredienti e condite con una salsa che avrete ottenuto mescolando  l’umeboshi, senape e olio. Completate con l’uovo sodo fritto e i semi misti.

Buona primavera a tutti noi!

P.s. nel blog trovate una rubrica con tutte le Ricette del Mercato.

 

 

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. amleta ha detto:

    Questa ricetta mi ricorda una versione sicuramente più leggera delle uova scozzesi dove si mette il macinato tutto attorno alle uova. Più leggera e appetibile 😊😉

    Mi piace

    1. lavandapeperina ha detto:

      Ho visto la ricetta in una rivista, le uova erano ricoperte di carne e poi rifinite con una panatura squisita. Sicuramente saranno buonissime. Queste uova sono più leggere, se vogliamo dire così 😂😂😂
      La prossima volta proverò a cucinarle meno, così che il tuorlo resti morbido o quasi liquido. Incrocio le dita.
      Un abbraccio 😘

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...