Carbonara con asparagi e burrata

Niente premesse e parliamo subito di questa bontà che, con i giusti accorgimenti, lascerà tutti senza parole. La carbonara è un piatto tanto semplice quanto insidioso; ognuno, infatti, ha il suo modo di preparare l’uovo di questo piatto, passando da una cremina morbida  alla stracciatella. I gusti sono gusti!

A casa mia l’addetto alla carbonara era mio papà, con la solita costante dell’uovo ben cotto e strapazzato, d’altronde a noi piaceva così e lui ci accontentava. Con il passare del tempo i miei gusti sono cambiati, ora la carbonara la mangio solo se la pasta è avvolta da quella cremina densa e “formaggiosa”. Dimenticavo, l’addetta a questo piatto ora sono io, e ogni volta mio marito dice sempre le stesse parole: “Mi raccomando impegnati e falla come sai fare tu“.

Oggi mi sono dedicata una carbonara tutta per me, e vi dirò di più, ho fatto anche il mio primo pranzo in giardino. Al sole si stava benissimo, tra i ricchi suoni della primavera, i miei mici che giocavano sul prato e quel calore piacevole; mi sono proprio rigenerata, e ne avevo bisogno!

Ingredienti per 4 persone

500 g di asparagi

4 uova

100 g di parmigiano o pecorino

500 g di fusilloni

150 g di burrata

sale e pepe 

Iniziate dagli asparagi. Lavateli e tagliateli a pezzettini, lasciando da parte le punte. Mettete un filo d’olio in una padella e aggiungete gli asparagi, salate e pepate e fate cuocere per un 10 minuti, aggiungendo acqua calda all’occorrenza. Aggiungete le punte solo all’ultimo facendole cuocere per circa 5 minuti. In una ciotola rompete le uova, aggiungete il formaggio e mescolate, il composto deve risultare abbastanza denso. Cuocete la pasta al dente.

Ora assembliamo il piatto. Scolate la pasta con una schiumarola direttamente nella padella degli asparagi. Importante, non buttate l’acqua della pasta. Mettete un piccolo mestolo di acqua di cottura nell’uovo e girate bene. Quando la pasta sarà ben amalgamata con gli asparagi, spegnete la fiamma e mettete la padella sulla pentola dell’acqua (dove avete cucinato la pasta) ancora in bollore, aggiungete le uova e iniziate a spadellare. Il vapore dell’acqua darà il giusto calore alla padella, in questo modo le uova saranno cremose e non si formerà la classica stracciatella.

Completate il piatto con un generoso pezzo di burrata e godetevi questi minuti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...