Minestra invernale con broccolo spigarello

Broccolo spigarello, cavolo spigarello, minestra napoletana, minestra nera, questi, alcuni dei nomi attribuiti ad una splendida e gustosa verdura appartenente alla famiglia delle Brassicacee

Zuppa con minestra napoletana

 

Ho conosciuto “la minestra napoletana” grazie ad Antonia e Amalia dell’Azienda Terre di Nunzia;ero al Mercato Contadino  all’interno del parco dello Stardust Village, e all’entrata ho noto subito quest’azienda, attirata dalla voce di Amalia (una grande Chef) che con dovizia di particolari spiegava ai suoi clienti come cucinare, pulire e conservare le verdure. Naturalmente mi sono avvicinata subito e ho iniziato a chiacchierare con loro, e parlando parlando si scoprono tante cose…

Terre di Nunzia è un’azienda familiare che si tramanda ormai da ben quattro generazioni, da loro puoi acquistare prodotti stagionali, di qualità, senza uso di prodotti chimici.

Sono stata catturata dalle parole di Antonia e Amalia, due belle persone, che tutti i giorni lavorano con tenacia e impegno, sempre con il sorriso. Con Amalia abbiamo parlato di cucina (lei ha lavorato diversi anni come Chef, collaborando anche con il Gambero Rosso), quante cose sa questa donna, in quindici minuti non potete capire le cose che mi ha insegnato, e poi, a detta degli altri componenti della famiglia, è anche un portento con pane e pizza e quindi alla fine della chiacchierata le ho scucito una promessa, quella di organizzare una giornata per cucinare insieme e preparare la pizza cotta al forno a legna. Naturalmente farò foto a più non posso e le condividerò con voi!

Con Antonia, il boss dell’azienda 🤣 ho fatto una bella chiacchierata sull’azienda e  sui prodotti che produce; dalle sue parole traspare la voglia di offrire al consumatore  prodotti di qualità per un’alimentazione sana e consapevole. Sempre lei, mi ha spiegato per filo e per segno come pulire, cucinare e conservare i prodotti che avevo acquistato, tra questi anche la Minestra Napoletana, che  non conoscevo assolutamente.

La minestra napoletana fa parte della famiglia delle brassicacee, per capirci, cavoli, broccoli, cime di rapa, ecc. Ogni regione ha il suo nome: minestra nera, cavolo o broccolo spigarello e via dicendo. È una verdura molto utilizzata in Campania, con la quale si fa la famosa Minestra Maritata.

Come cucinare la minestra napoletana

L’ideale sarebbe lavarla bene e cucinarla in padella a fuoco basso, aggiungendo all’occorrenza un pochino d’acqua. Naturalmente può essere bollita o cucinata al vapore e poi utilizzata per varie ricette o semplicemente condita con ottimo olio d’oliva. Nella ricetta di oggi utilizzo il cavolo spigarello per fare una minestra in pieno stile invernale!

Lista della spesa prodotti Terre di Nunzia:

1 kg di Minestra Napoletana

carote

sedano

cipollotti freschi

patate

Ingredienti per 4 persone della Minestra invernale con cavolo spigarello

1 kg di cavolo spigarello

3 carote

1 costa di sedano

2 cipollotti freschi

3 patate circa 500 g

400 g di fagioli cannellini già cotti

brodo vegetale

Preparazione

  • Pulite e fate a pezzettoni le carote, il sedano e le patate
  • Mettete in una capiente pentola, io ho utilizzato la terracotta salentina, l’olio d’oliva, e le verdure, aggiungete la minestra napoletana che avrete lavato e tagliato a pezzetti. Coprite con brodo vegetale e fate cuocere per una ventina di minuti.
  • Aggiungete i fagioli cannellini e proseguite la cottura per altri dieci, quindici minuti.
  • A cottura ultimata potete decidere di accompagnare la minestra con dei crostoni di pane e una bella spolverata di pecorino, oppure, con della pasta corta.

La minestra è ottima anche il giorno dopo, volendo potete riutilizzarla per cucinare una buona ribollita, seguendo questi procedimenti: mettete la minestra avanzata insieme a delle fette di pane raffermo in frigo, il giorno dopo girate bene il tutto e fate cuocere a fuoco basso per una decina di minuti, completate con olio d’oliva e buon appetito!

Di seguito le foto dell’inaugurazione del Mercato al parco dello Stardust Village del 25 febbraio.

 

Grazie ad Antonia, Amalia, Cosimo e a tutta la famiglia dell’Azienda Agricola Terre di Nunzia. 

Per comprare i loro prodotti visitate il sito, dove troverete, tutti gli indirizzi, ma anche consigli sui prodotti, le ricette di Amalia e tanto altro. Terre di Nunzia è presente al Mercato Contadino dei Castelli Romani il:

  • Ogni mercoledì e sabato dalle 8:30 alle 13.30 presso i “Parchi della Colombo” Via Cristoforo Colombo, 1897 Infernetto – Roma.
  • Ogni giovedì e Domenica dalle 8:30 alle 13.30 presso lo Stardust Village Via di Decima, 72 (Parco del cinema) Roma

La ricetta di oggi è inserita nella Home Page nelle Ricette del Mercato.

Ci vediamo presto con altre ricette dedicate a Terre di Nunzia e al Mercato Contadino dei Castelli Romani

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...